I racconti dai concerti di Jovanotti

le emozioni del pubblico di Lorenzo Cherubini

Silvana da Bruxelles

Ho aspettato molto tempo prima d’avere la possibilità di partecipare ad un tuo concerto Jova. Nel mese di Marzo appena saputo del tuo tour a Bruxelles immediatamente ho preso i tickets!!!!!
Passano i mesi….
I primi di Novembre operazione alla caviglia, 6 settimane in cui nn potrò camminare!!! “Andrò comunque al concerto” mi dico!
13 Novembre le tragiche vicende di Parigi (che tristezza, quanto orrore e disperazione! ?) ed il seguente, più che giustificato, stato d’allerta 4 anche a Bruxelles…
Adesso la decisione vado o non vado diventa molto più difficile da prendere!!!
Vedere sui gruppi tanta gente che cerca di rivendere i biglietti dei concerti non è stato x niente Incoraggiante!!
Passano i giorni… La situazione diventa di giorno in giorno più complicata!! Dal livello 4, con scuole e trasporti sospesi, passiamo al livello 3… Come mai ?eppure niente era cambiato nessuno era stato veramente arrestato e allora???!!!…… Pura contraddizione!!!
Arriva l’8 Dicembre, che oltre ad essere la festa dell’Immacolata Concezione è il giorno tanto atteso ! il grande Jova canterà anche per me questa sera!!
Decido senza esitazione che ci devo essere….
Quella sera ero lì con te!!!
Con le stampelle e con tanta paura se debbo essere sincera…? ma mentre ascoltavo la tua musica ho avuto chiaro nella mente Che nessuna paura può impedirci Di vivere questi magici momenti e mi sono ringraziata d’aver avuto il coraggio quella sera di vincere le mie paure!!! Grazie Jova. Io penso positivo!!! I love you????

ClaudiaSilvana da Bruxelles
[easy-share buttons="facebook,twitter,google" counters=1 counter_pos="right" native="no" hide_total="yes"]