I racconti dai concerti di Jovanotti

le emozioni del pubblico di Lorenzo Cherubini

Oliverio Cannataro da Roma

Lunga attesa dalle 9 sotto il sole cocente, braccia ancora ustionate a una settima dal concerto. Ore 16.30 passate, apertura dei cancelli x entrare nello stadio, attesa fino alle 21 e qualche minuto, esce lorenzo con la sua carica esplosiva. Da premettere che seguo Lorenzo dalla fine degli anni 80 quando ha cominciato. Be dura sotto il sole ma ne valsa la pena e lo rifarei di nuovo, lo rifarò

ChiaraOliverio Cannataro da Roma
[easy-share buttons="facebook,twitter,google" counters=1 counter_pos="right" native="no" hide_total="yes"]